In:News

Spesso durante il periodo primaverile i nostri clienti si rivolgono all’oculista riferendo irritazione, arrossamento ed iperlacrimazione.

In effetti, i pollini di ambrosia, di betulla, quercia, parietaria e delle graminacee sono fra quelli che più facilmente possono scatenare reazioni fastidiose a carico della superficie oculare e della zona delle palpebre.

I rimedi in questi casi vanno valutati in reazione della tipologia del problema: l’echinacea per esempio, pianta originaria del Nord America, è utilizzata per le sue proprietà anti-trauma, il Rizoma ha proprietà cicatrizzanti, antiinfettive e riepitelizzanti, l’acido 18 B glicirretico, estratto dalla liquirizia, ha proprietà antiinfiammatorie, tanto da essere utilizzato soprattutto per pelli sensibili, nella detersione delle palpebre.

È per questo che ti invitiamo a venire nel nostro Centro dove potrai ricevere una consulenza gratuita per il sollievo dei tuoi occhi!

Tags: , , , ,